La liposcultura, conosciuta anche come liposuzione, è una procedura chirurgica di rimodellamento corporeo che permette di rimuovere accumuli adiposi indesiderati da aree specifiche (addome, fianchi, regione trocanterica, ginocchia, braccia) ridisegnando i profili della silhouette, riequilibrandone le proporzioni e restituendole armonia.

L’intervento di liposcultura è indicato per chi possiede già una buona forma fisica e un’epidermide tonica ed elastica ma presenta delle adiposità localizzate che non rispondono ai trattamenti non invasivi e ai regimi dietetici, e quindi richiedono una procedura chirurgica per essere eliminate.

Inoltre, permette la massima personalizzazione dei risultati al fine di ottenere il perfetto equilibrio dei volumi e delle forme del corpo. Alla liposcultura può essere abbinato il lipofilling, dove il tessuto adiposo prelevato può essere ricollocato in altre zone del corpo che necessitano di essere riempite quali, ad esempio, seno, glutei o viso.

La liposcultura, sebbene permetta di “scolpire” il corpo, non è un sostituto di un regime dietetico e dell’esercizio fisico, non deve essere quindi intesa come una “scorciatoia” del dimagrimento. Anzi, nel caso sia presente un sovrappeso è consigliabile prima sottoporsi a una dieta, poi all’intervento.

Fondamentale inoltre, non banalizzarla o prenderla alla leggera. È un intervento chirurgico a tutti gli effetti e come tale deve essere effettuato da chirurghi specializzati ed esperti in body contouring, il rimodellamento del corpo, nell’ambito di strutture attrezzate e dotate di strumenti e tecnologie che garantiscano la totale sicurezza del paziente.

 

TECNICA

La liposcultura viene eseguita in regime di Day-Hospital in anestesia locale o generale. La scelta dipende dalla complessità dell’intervento, dal numero e dall’estensione delle zone da trattare e dalla quantità di adipe da eliminare. Fattori questi che ne determinano anche una durata variabile da 1 a 3 ore.

Questa tecnica prevede quale primo step l’infiltrazione delle aree da trattare con soluzione fisiologica sterile cui sono stati aggiunti un anestetico locale e un vasocostrittore per assicurare al chirurgo un’esecuzione più agevole, efficace e precisa. Successivamente, si effettuano delle piccole incisioni di 3-4 mm attraverso le quali verranno inserite cannule di differenti dimensioni collegate a un aspiratore. Le cannule, con un’azione meccanica frantumano il tessuto adiposo e lo aspirano in modo omogeneo, permettendo così il rimodellamento delle zone in cui si è stabilito di intervenire. Al termine della procedura chirurgica, vengono suturate le incisioni (il cui esito citriziale sarà pressochè invisibile) e viene applicato un bendaggio compressivo e fatta indossare una guaina contenitiva specifica.

 

POST-OPERATORIO

L’intervento di liposcultura è indolore. Nei giorni successivi si potrà avvertire un lieve fastidio localizzato nelle zone trattate che presenteranno inizialmente edemi e gonfiori che si attenueranno progressivamente nel corso delle settimane successive permettendo di vedere il risultato finale che sarà definitivo. I punti di sutura verranno rimossi dopo 7 giorni, mentre la guaina contenitiva o il bendaggio elasto-compressivo dovranno essere mantenuti per un mese. Le attività quotidiane abituali potranno essere riprese dopo una settimana mentre per quella sportiva bisognerà attenderne almeno 4.

Il paziente sarà seguito nell’anno successivo all’intervento con controlli periodici gratuiti che permetteranno di valutare i risultati ottenuti.

 

COSTI

La liposcultura ha un prezzo che può variare a seconda delle esigenze e delle necessità individuali.