Sorriso "pout" con il Botox Lip Flip

Sarà perché sui social l’imperativo per un selfie perfetto è sfoggiare l’espressione del momento – dopo “Duck Face” e “Fish Gape” oggi spopola e fa tendenza il “Plumped-Up Pout”, ovvero le labbra turgide e dall’aspetto imbronciato - sarà perché un bel sorriso attrae sempre, ma i Lip Filler ormai sono davvero sulla bocca di tutti. E gli esperti confermano: non solo è uno dei trattamenti più richiesti ma le esigenze dei pazienti sono sempre più specifiche. D’obbligo, quindi, rimanere al passo e studiare sempre nuove soluzioni mirate e performanti.

L’ultima novità in tema di Lip Plumping? Direttamente dagli States arriva il Botox Lip Flip, basato sull’uso “out-of-the-box” del botulino. “Le procedure attuali per ottenere l’aumento di volume delle labbra si avvalgono di filler riempitivi a base di acido ialuronico – spiega il dr. David Liotta, chirurgo plastico e ricostruttivo di New York - qui ricorriamo al botulino per modellarle leggermente e creare un “poutier look”. Utilizzato da solo o in sinergia con altri riempitivi, il botulino regala infatti quell’aspetto imbronciato così di moda, portando ad un risultato estetico differente rispetto all’uso dei filler tradizionali. “I riempitivi – puntualizza il dr. Liotta – aumentano realmente il volume facendo apparire la labbra più grandi; il botulino, invece, rilassa l’orbicularis oris, il muscolo che circonda la bocca, facendo ruotare verso l’esterno il labbro creando l’illusione di una maggiore dimensione ma senza aggiungere volume”. Attenzione però. Il trattamento deve essere eseguito da un professionista esperto perchè “Il botulino deve essere iniettato solo negli strati superficiali del muscolo, quel minimo sufficiente per rilassare le fibre muscolari e far scorrere all’esterno le labbra senza alterarne la funzionalità, una conseguenza davvero spiacevole”. È il dr. Min S. Ann, chirurgo plastico facciale di Boston, a sottolineare gli aspetti negativi del Botox Lip Flip. “Il rischio maggiore è usare troppo botulino e di conseguenza danneggiare la mobilità della bocca che sarà davvero più levigata e turgida ma…non si muoverà. Impossibile, ad esempio, bere con una cannuccia, masticare correttamente e non ultimo, conservare l’espressività. La soluzione è dosare attentamente il botulino e usarne una quantità minore ma di conseguenza sarà anche minore la durata del risultato che varia dai 2 ai 4 mesi”.

V. C.