Emsculpt: rassoda e modella

Sfoggiare un addome scolpito e glutei alti e sodi senza chirurgia estatica e senza faticare in palestra. Il sogno di molti, uomini e donne… Un’autentica “Mission Impossible”. Fino ad oggi.
La soluzione arriva dagli States dove sta spopolando l’Emsculpt un nuovo dispositivo non chirurgico che garantisce questi risultati con un’azione mirata a “costruire” i muscoli distruggendo contemporaneamente le cellule adipose. Lanciato da soli tre mesi, è subito diventato un “hot treatment” del body sculpting, in grado, sembra, di sostituire efficacemente Liposuzione, Gluteoplastica e Brazilian Butt Lift. Ulteriore plus. La procedura è stata approvata dalla FDA (Food and Drug Administration) americana.
Come agisce? Emsculp utilizza una nuova fonde di energia chiamata energia elettromagnetica ad alta intensità focalizzata (High Intensity Focused Elecromagnetic Energy, HIFEM) e la Casa che lo produce (BTL Corp. di Praga) afferma che è ideale per le persone che hanno accumuli adiposi di spessore inferiore a un pollice e vogliono anche incrementare la tonicità senza ricorrere alla chirurgia.
I Medici coinvolti nelle sperimentazioni cliniche – dichiarano i responsabili della società – hanno già visto risultati promettenti”.
La D.ssa Carolyn Jacob, chirurgo e dermatologo di Chicago, entrata a par parte del comitato consultivo Emsculpt nel 2017 e parte attiva nella fase di sperimentazione, spiega che “l’energia elettromagnetica contrae simultaneamente tutte le fibra muscolari nell’area trattata. Queste contrazioni complete coinvolgono il muscolo in profondità e questo comporta un’azione rassodante e una perdita di cellule adipose”. Le persone che hanno partecipato ai test, dichiara “hanno visto un corpo con muscoli più forti e definiti, un miglioramento della circonferenza addominale, il sollevamento dei glutei e anche un migliore performance nell’attività fisica (Pilates).
Perché rivolgere l’attenzione anche ai muscoli e non solo al grasso in eccesso? I muscoli rappresentano il 30-40% del corpo, eppure gli unici dispositivi non chirurgici attualmente sul mercato – puntualizza Carolyn Jacob, agiscono solo sugli accumuli adiposi. Emsculpt è l’unico dispositivo che tonifica i muscoli riducendo il grasso. Può quindi essere la soluzione per pazienti già in forma che cercano una maggior definizione o un ottimo alleato ad altri trattamenti quali il Vanquish”.
Anche il Dr. Bruce Katz, chirurgo e dermatologo a New York, anch’egli coinvolto nelle sperimentazioni cliniche, conferma che Emsculpt funziona. “Abbiamo avuto risultati eccellenti con riduzione degli accumuli adiposi, rafforzamento della muscolatura addominale e sollevamento dei glutei – dichiara, puntualizzando che è un dispositivo differente dagli altri perché elimina i grassi e al tempo stesso fortifica i muscoli, mentre gli altri contrastano solo l’adipe”.

Cosa prevede il trattamento? Una sessione di 30 minuti per l’addome e una sempre di mezz’ora per ciascun gluteo. Le sedute vengono effettuate due volte la settimana per due settimane per un totale di quattro terapie, poi si passerà al protocollo di mantenimento una volta al mese. Il prezzo medio per 4 sedute va da 3.000 a 4.000 dollari e i risultati si ottengono solitamente dopo 2-4 settimane dall’ultimo trattamento. 
I candidati ideali per Emsculpt sono pazienti vicini al loro peso ideale e con una BMI inferiore a 25, alla ricerca di una soluzione efficace per eliminare gli accumuli adiposi che resistono a dieta e attività fisica. In molti definiscono già questo nuovo dispositivo un’alternativa non chirurgica alla gluteoplastica e al Brazilian Butt Lift, ma in realtà, come spiega il Dr. Brian M. Kinney, chirurgo plastico di los angeles, “Stiamo ancora cercando una procedura non invasiva per migliorare il gluteo. Ad oggi non esiste un’alternativa ai 27.000 interventi che vengono eseguiti ogni anno. Se Emsculp confermerà la sua efficacia potrebbe offrire un’altra possibilità di scelta alla chirurgia ma i pazienti non devono aspettarsi lo stesso risultato. Il dispositivo aiuta a tonificare, solleva e incrementare la massa muscolare ma non si otterrà mai un “derrière” come delle del clan Kardashian”.