L’intervento di rinoplastica permette la correzione chirurgica della forma, delle dimensioni e delle anomalie estetiche del naso tramite la modificazione delle sue strutture di sostegno (ossa nasali e cartilagini). L’obiettivo che si prefigge è renderlo regolare, proporzionato e in armonia con l’insieme del volto che migliorerà la sua fisionomia naturale senza alterarla. Si può infatti ridisegnarne il dorso (eliminando, ad esempio, la classica “gobba”) o la punta (modificandone l’aspetto “a patata” o “a becco”), oppure rimodellare entrambi.

Inoltre, permette di migliorare la funzionalità nasale risolvendo problematiche legate alla difficoltà di respirazione spesso correlate ai difetti estetici. In questo caso la rinoplastica viene associata a un intervento di rinosettoplastica eseguito sul setto nasale.

 

TECNICA

L’intervento di rinoplastica può essere effettuato a partire dai 16 anni (quando l’accrescimento delle strutture ossee è completato) e il risultato è definitivo. Viene generalmente eseguito in anestesia generale e, in alcune situazioni specifiche, in anestesia locale con sedazione, e prevede la dimissione il giorno stesso. Non lascia alcun tipo di cicatrice (ad eccezione di alcuni casi particolari) e non richiede l’utilizzo di tamponi inseriti nelle narici consentendo di respirare subito quasi regolarmente.

 

POST OPERATORIO

La rinoplastica è una procedura chirurgica indolore. Dopo l’intervento viene applicata una medicazione rigida di contenzione simile un gesso che dovrà essere tenuta per i 7 giorni successivi. Già dopo 24 ore è possibile riprendere le abituali attività quotidiane, mentre per l’attività sportiva sarà necessario attendere almeno quattro settimane. Il paziente sarà seguito nell’anno successivo all’intervento con controlli periodici gratuiti che permetteranno di valutare i risultati ottenuti.

 

COSTI

L’intervento di rinoplastica ha un prezzo che può variare a seconda delle esigenze e delle necessità individuali.